Ryanair: cancellazione voli. La compagna non rispetta le indicazioni dell'Autorità | Tuttoconsumatori - CNCU

 
05.12.2017

Ryanair: cancellazione voli. La compagna non rispetta le indicazioni dell'Autorità

Con provvedimento cautelare del 25 ottobre scorso in merito alle cancellazioni di voli operate dalla compagnia a settembre e a ottobre riconducibili a ragioni organizzative e gestionali, l’Antitrust aveva ordinato a Ryanair di informare entro dieci giorni i consumatori dei loro diritti, come previsto dal Regolamento UE n. 2004/261/CE.

Il vettore però non ha comunicato di aver provveduto a quanto disposto dall’Autorità nel termine assegnato, nemmeno all’esito dell’impugnativa promossa innanzi al Tar Lazio la cui fase cautelare si è conclusa con un’ordinanza di rigetto.

Il mancato rispetto da parte di Ryanair dell’ordine dell’Agcm è sintomatico dell’assenza di un’etica nella gestione della politica industriale. Avevamo già stigmatizzato il dumping sociale operato a vantaggio di un mero interesse commerciale a mantenere i prezzi bassi a discapito dei diritti dei lavoratori - afferma Alessandro Mostaccio, segretario generale MCma il mancato rispetto dei provvedimenti dell’Autorità è un inquietante segnale: da questo all’inosservanza di leggi e regolamenti il passo potrebbe essere breve. Il procedimento di inottemperanza potrà condurre all’irrogazione di una sanzione compresa tra i 10.000 e i 5.000.000 di euro, precisa l’Agcm. Speriamo che le sanzioni abbiano effetto e auspichiamo anche un intervento dell’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) e dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti a vantaggio non solo dei consumatori, ma dell’intero sistema dei trasporti, per riequilibrare al costo sociale il prezzo del biglietto aereo”.