Progetti per i consumatori | Tuttoconsumatori - CNCU

 

/Progetti per i consumatori

Check-up diritti, informarsi è semplice, reclamare è facile.

Il progetto Check-up diritti - informarsi è semplice, reclamare è facile, di durata biennale, è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da Altroconsumo, ACU, La Casa del Consumatore, Codici e Lega Consumatori.

Il progetto ha come obiettivo non soltanto quello di informare ed educare i consumatori sulle buone pratiche del consumo, ma anche quello di aiutarli e consigliarli nel momento in cui devono far valere i propri diritti e tutelare i propri interessi. Il progetto, prevede infatti attività di informazione, consulenza, assistenza e formazione  ai consumatori  e agli utenti su tutti diritti fondamentali riconosciuti dal Codice del Consumo, mediante anche un processo di alfabetizzazione digitale.

Le informazioni e la consulenza saranno fruibili, infatti, attraverso i siti, i numeri verdi, gli sportelli delle associazioni, le pubblicazioni e l’organizzazione sul territorio nazionale di incontri e convegni aperti al pubblico,  ma si vuole, in particolare, far conoscere e valorizzare gli strumenti innovativi come le app e i servizi on line attraverso la ricerca di un modo di comunicare sul territorio con i cittadini non convenzionale, attraverso forme di intrattenimento anche teatrale, al fine di raggiungere ed attrarre i diversi target della popolazione proprio organizzando gli incontri nei luoghi di aggregazione più adatti.

L’innovazione sarà altresì far conoscere la possibilità di accesso per segnalare una problematica e reclamare attraverso una pluralità di strumenti interattivi grazie alle nuove tecnologie. Il consumatore potrà scoprire il modo e lo strumento per lui più semplice per inviare reclami, condividere le segnalazioni, partecipare ai reclami degli altri utenti, conoscere i suoi diritti, trovare aiuto e la soluzione al suo problema grazie agli strumenti e le competenze messi a disposizione da tutte le associazioni di consumatori.

Per maggiori informazioni visita anche il sito www.checkupdiritti.it, contenente tutte le informazioni, aggiornamenti ed eventi realizzati per il progetto dalle Associazioni partner.

Numero verde ACU                                          800.009.955
Numero verde CASA DEL CONSUMATORE 800.168.566 (attivo dal lunedì al venerdì nei seguenti orari:  9.30 – 13.00 e 14.00 – 17.30)
Numero verde LEGA CONSUMATORI           800.675.999
Numero verde ALTROCONSUMO                   800.194.491

E' attiva una pagina FB all'indirizzo https://www.facebook.com/Checkupdiritti?ref=ts&fref=ts

 
 

Progetto Salva Famiglie

Il progetto Salva Famiglie nasce dalla constatazione che, il cittadino-consumatore italiano vive in una condizione di forte difficoltà economica e sociale, e che questa situazione viene raccolta e, talvolta, amplificata all'interno della famiglia come primo e principale nucleo aggregativo di comunità. Partendo da queste considerazioni le associazioni dei consumatori, Federconsumatori, Adoc, Adusbef, Asso-consum e Movimento Consumatori, intendono fornire le informazioni e gli strumenti utili ad aumentare la conoscenza dei consumatori riguardo ai propri diritti e agli strumenti di tutela di cui dispongono, concentrandosi principalmente su tre categorie di prodotti/ servizi che quotidianamente interessano la vita delle famiglie dei consumatori: acquisti, casa, portafoglio.

Un servizio informativo di assistenza e consulenza verrà fornito anche attraverso una rete di 20 sportelli presenti sul territorio nazionale. Consulta l’elenco e trova lo sportello più vicino a te.

E' inoltre attivo il numero verde 

800 926422

Attivo dal lunedì al venerdì
orario 9.30/12.30 - 14.30/17.30

Disponibile on line e scaricabile gratuitamente un utile materiale informativo:

Guida sull'abbigliamento
Guida sui cosmetici
Guida sulle apparecchiature elettroniche
Guida sui giocattoli
Guida sui gruppi d'acquisto solidale
Guida sulle utenze
Guida sul condominio
Guida sugli investimenti
Guida sulle polizze vita
Guida sull'indebitamento

Pubblicazione sul Gioco d'Azzardo

 

 

 
 

Adiconsum pubblica la guida "Conosci il venditore: regole e diritti dei consumatori"

La distribuzione automatica di alimenti e bevande (Vending) è il servizio più diffuso dopo quelli di luce, gas, acqua e telefonia. Con Confida, l'associazione della distribuzione automatica, Adiconsum ha realizzato la guida "Conosci il venditore: regole e diritti dei consumatori", disponibile gratuitamente on line e nelle sedi territoriali di Adiconsum. Tra i consigli: accertare la presenza dell'etichetta con la ragione sociale dell'impresa che svolge il servizio e dell'elenco degli ingredienti delle bevande somministrate.

 
 

Informacon: IN-formazione FORMA-zione CON-sulenza

Adiconsum insieme a Adoc, Cittadinanzattiva, CTCU e Legaconsumatori ha realizzato con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico, il progetto INFORMACON per offrire al cittdadino consumatore strumenti utili che accrescono la sua capacità contrattutale, a partire da settori quali: turismo e pacchetti turistici, pratiche commerciali scorrette, telemarketing e registro delle opposizioni, credito al consumo e commercializzazione a distanza dei servizi finanziari, garanzie post-vendita.
Molte le iniziative messe in atto, come ad esempio la produzione di materiale informativo gratuito, numeri verdi e call center dedicati, sportelli territoriali per l’assistenza al consumatore.

 
 

Una class action contro lo scandalo del calcio

Alla luce di quanto sta emergendo dalle indagini degli inquirenti, sarebbero sempre di più le partite truccate e pilotate. Mentre fioccano le ordinanze cautelari di arresto, i principi di lealtà sportiva dello sport più popolare nel paese sono stati letteralmente “calpestati”. L’Assoutenti non può rimanere inerte di fronte a una tale violazione. I tifosi sono la vera parte lesa di questo scandalo! Qualora venissero formulate le istanze di rinvio a giudizio, si aprirebbe la strada per ottenere il risarcimento del danno.
L’Assoutenti, con l’avvocato Maurizio Cardona, sta valutando la proposizione di una class action e si costituirà parte civile nei processi penali relativi allo scandalo calcio scommesse.
Chiunque volesse aderire a questa iniziativa, potrà contattare il Comitato “CalcioScommesse” istituito da Assoutenti:
info@assoutentipiemonte.it

 
 

Un referendum per porre fine ai rimborsi elettorali

L’Associazione Asso-Consum ha depositato presso la Corte di Cassazione di Roma la richiesta di referendum per l’abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti. A partire dal 1° maggio verranno raccolte le firme necessarie alla convocazione della consultazione nelle principali piazze di tutta Italia.
Asso-Consum ritiene che la questione dei finanziamenti ai partiti non possa essere risolta mettendo semplicemente sotto controllo il meccanismo di erogazione dei fondi, ma che sia necessario ridurre drasticamente i rimborsi stessi. Come emerge dai dati forniti dai revisori dei conti della Camera, i partiti spendono mediamente solo un quinto delle somme percepite come rimborsi elettorali: sarebbe dunque più che sufficiente erogare ai partiti 20 centesimi per ogni voto ottenuto. In un momento di crisi come quello attuale, infatti, il denaro pubblico può essere impiegato per scopi più nobili e non deve finire nelle casse di movimenti e partiti politici.

 
 

Lega Consumatori: due sportelli per la tutela degli utenti di elettricità e gas

A Milano e a Lecco sono operativi due sportelli “Energia: diritti a viva voce”, realizzati grazie a un progetto finanziato dalla Autorità per l’energia e il gas. Lo sportello si pone come finalità quella di tutelare i diritti dei cittadini nel mercato dell’energia e del gas e di rendere più informati e consapevoli i consumatori. Sono in aumento infatti le segnalazioni di pratiche commerciali sleali e di errate fatturazioni, che mettono in difficoltà le famiglie italiane, già subissate dalle stangate degli aumenti tariffari.
Lo sportello, operativo dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 13, è a disposizione dei consumatori utenti che vogliono lamentare un disservizio e avere una consulenza per superare eventuali problemi. Lo sportello affronta anche il tema del risparmio energetico, nell’ottica di insegnare al consumatore una strategia di difesa del consumatore e dell’ambiente. “I due sportelli Lombardi”, afferma Pietro Praderi, presidente nazionale della Lega Consumatori, “rappresentano la possibilità concreta per i cittadini di dar voce ai diritti di milioni di consumatori, in maniera coesa e forte”.

 
 

Codici: Sos debiti, una mano tesa alle vittime della crisi

È una guerra senza armi ma uccide ogni anno un numero altissimo, seppur difficilmente stimabile, di persone. Sono la crisi economica, i debiti diffusi a generare l’angoscia di non poter più andare avanti.
Ad aggravare la situazione sono i pignoramenti di beni, le cartelle esattoriali da record delle Agenzie di riscossione crediti come Equitalia.
Ad essere maggiormente in crisi sembra il Veneto: qui secondo la “Tribuna di Treviso”  si contano 30 suicidi dal 2009 a oggi, mentre il movimento “Veneto Stato” parla di 40 suicidi tra gli imprenditori edili veneti. Codici ha così lanciato la campagna “Sos debiti” rivolta a chi ha subito pignoramenti di beni, ricevuto dalle Agenzie di riscossione crediti cartelle esattoriali da record.
E' possibile scrivere a: ricorsiequitalia@codici.org.

 

 
 

Adiconsum: quesiti sulla scuola dei figli? Tutte le risposte su Facebook

La scuola di tuo figlio ti chiede il pagamento dei contributi scolastici e non sai cosa sono? Vuoi sapere se la spesa dei libri di scuola di tuo figlio supera il tetto stabilito dal Ministero dell’istruzione? Per fornire un aiuto concreto alle famiglie, Adiconsum ha aperto una pagina Facebook, “Adiconsum Scuola”, dove è possibile porre domande, condividere esperienze, trovare risposte sull’istruzione dei propri figli.
Iscrivitevi alla pagina https://www.facebook.com/groups/197125327069693/

 

 
 

Acu: imballaggi legali ed ecologici al fianco di "Guerriglia Pallet"

Grande successo di pubblico per l’ultimo programma culturale dell’Associazione EcoFriends a "Fa’ la cosa giusta" di Milano, a cui Acu ha fornito il patrocinio gratuito.
Si tratta della battaglia per il pallet ecologico e legale, per il quale diversi operatori della filiera, dalla produzione al consumo, intendono promuovere una linea di Made in Italy, che ne respinga anche il commercio illegale. Ogni consumatore italiano paga ogni anno circa 5 euro per questo imballaggio terziario, ma nessuno se lo porta a casa. Sembra un oggetto misterioso, ma è diffuso ovunque, perfino le Pubbliche amministrazioni ne comprano. Questi prodotti di legno possono essere riciclati o trasformati in sedie, tavoli, cassoni per il compost e semenzai e in tanti altri oggetti utili. Il legno può essere prodotto in Italia, ma le importazioni aumentano con grave pregiudizio per l’economia nazionale. Già oggi una parte dei produttori adottano il marchio FSC della gestione forestale responsabile Forest Stewardship Council ed Ecofriends, e per far sentire più forte il proprio messaggio ha deciso di chiamare Guerriglia pallet la campagna a sostegno del pallet ecologico e legale, alla quale anche ACU partecipa.