Insoddisfatto di un acquisto on line? Puoi difenderti sul web. | Tuttoconsumatori - CNCU

 
28.11.2016

Insoddisfatto di un acquisto on line? Puoi difenderti sul web.

Lo shopping online è fenomeno sempre più diffuso e a cui gli italiani fanno spesso ricorso. Capita, però, che ogni tanto si incappi in qualche brutta sorpresa  se non a veri e proprio "bidoni". Oggi, se si desidera fare un reclamo riguardante un acquisto piuttosto che andare in tribunale, è possibile optare per un sistema alternativo per la risoluzione delle controversie.
La risoluzione alternativa delle controversie è il termine usato per descrivere tutti i diversi modi di risolvere un reclamo che non interessano le vie legali. 

Il Regolamento europeo sulle Online Dispute Resolution (ODR) - regolamento (UE) N. 524/2013 del parlamento europeo del 21 maggio 2013 – riguarda le procedure destinate a risolvere extragiudizialmente le controversie tra imprese e consumatori originate dai contratti di beni e servizi stipulati online.

Insieme, la direttiva europea sulle Alternative Dispute Resolution (ADR) ed il Regolamento (UE) n. 524/20013, costituiscono il pacchetto legislativo ADR-ODR che, per la prima volta, introduce un set coordinato e omogeneo di regole: una piattaforma web online per tutta la Ue e procedure per la risoluzione alternativa delle controversie.

Per risolvere extragiudizialmente le controversie con le imprese derivanti dagli acquisti di beni e servizi effettuati online o attraverso i mercati online (cosiddetti Marketplace) in territorio comunitario, i consumatori possono collegarsi alla piattaforma telematica ODR, gestita dalla Commissione europea, raggiungibile all’indirizzo 

Per risolvere extragiudizialmente le controversie con le imprese derivanti dagli acquisti di beni e servizi effettuati online o attraverso i mercati online (cosiddetti Marketplace), i consumatori possono collegarsi alla piattaforma telematica ODR, gestita dalla Commissione europea, raggiungibile all’indirizzo https://webgate.ec.europa.eu/odr ; una volta collegati possono scegliere l’organismo a cui rivolgersi per risolvere la controversia e attivare la relativa procedura.

L’indirizzo web delle piattaforma ODR deve essere raggiungibile anche dal sito dell’impresa con il quale si stipula il contratto di acquisto di beni o servizi.

Il consumatore che risiede nella UE e che acquista un bene o servizio da un'impresa con sede legale nella UE, può presentare un reclamo attraverso la compilazione di un modulo on line. Per conoscere le fasi della presentazione del reclamo, clicca qui.